La situazione italiana in un articolo di Le Figaro

Nicoletta Forcheri

Il 1 ottobre scorso è stato pubblicato su un quotidiano francese, Le Figaro, un articolo in controtendenza che analizzava l’opinione di Steve Ohana, professore di finanza all’ESCP Europa. Il prof. Ohana, ripreso in un lungo articolo dal quotidiano francese, infatti lanciava l’azzardo che l’Europa avrebbe poche probabilità di mettere in ginocchio l’Italia.
Si legge infatti che
“ostentando gesti spettacolari di disobbedienza alle norme di governance europea, i due leader italiani minano passo dopo passo la credibilità delle istituzioni guardiane di queste norme. Le istituzioni internazionali come il FMI e la Commissione europea raccomandano un deficit dello 0.8% del PIL per far calare lo stock di debito pubblico italiano dal 132% di oggi al 110% nel 2025? La coalizione annuncia il triplo del deficit per il 2019. I governi precedenti avevano disindicizzato le pensioni dall’inflazione e allungato l’età legale pensionabile per far piacere a Bruxelles? Questa riforma sarà riveduta. Il Job’s…

View original post 514 altre parole

Annunci

L’anno zero delle vocazioni. La speranza è la Tradizione

Cristianesimo Cattolico

Nel 2018 i sacerdoti ordinati in Francia sono 114, di cui solo 68 diocesani. 58 diocesi francesi, su un totale di 98 (il 58%) quest’anno non hanno avuto alcuna ordinazione sacerdotale. Sono dati “da paura”, ma quest’anno i sacerdoti ordinati in istituti tradizionali, cioè destinati a celebrare secondo la Forma Straordinaria, o “classici” incidono per il 20% sul totale dei nuovi preti. È uno spunto prezioso per investire sull’eterna giovinezza della tradizione.

View original post 975 altre parole

Propaganda

Berlicche

Mi raccontano di una madre che, lette le tracce dell’esame di maturità di quest’anno, ha accolto il figlio che tornava dalla prima prova con il pugno chiuso e cantando “Bella ciao”. In effetti sembra che il ministero sia vivo e abbia lottato con noi contro l’oppressione populista. Si potrebbe ironicamente dire, guardando quanto scritto sulla traccia “Masse e propaganda”: “medico cura te stesso”.

Troviamo nel testo fornito dal ministero “La massa governata dai regimi totalitari, diversamente da quella odierna, era una massa omogeneizzata dall’ideologia del conflitto. La massa che si costituisce ad opera delle ideologie dei regimi totalitari, come quelle esemplificate nel secolo scorso, combatte l’individualismo ma fa conto sull’individuo, a condizione che quest’ultimo sia stilizzato e rigorosamente uniformato ai dettami del regime, assolutamente pronto al consenso plebiscitario”. Ma si può vedere come tutti i temi, nessuno escluso, sembrino rivolti contro un unico nemico, l’attuale maggioranza…

View original post 486 altre parole

Un messaggio molto attuale della Madonna a Don Stefano Gobbi

Luce che sorge

A Don Stefano Gobbi (1930-2011), la Madonna ha affidato il Movimento Sacerdotale Mariano, rivelandosi a questo sacerdote con molti messaggi, raccolti poi nel cosiddetto Libro azzurro. Non a caso, l’azzurro è il colore preferito di Maria Santissima. A Don Stefano la Madonna ha tra l’altro rivolto le seguenti parole (16 luglio 1973): «Il Movimento Sacerdotale Mariano deve essere solo Opera mia. Attraverso la tua debolezza Io manifesterò la mia forza; attraverso la tua nullità Io manifesterò la mia potenza».
C’è un messaggio tra gli altri che suona particolarmente attuale. La Madonna lo ha dato il 13 giugno 1989.

Figli prediletti, oggi ricordate la mia seconda apparizione, avvenuta nella povera Cova da Iria in Fatima, il 13 giugno 1917.
Già da allora Io vi ho predetto quanto voi state vivendo in questi tempi.
Vi ho annunciato la grande lotta fra Me, Donna vestita di sole, e l’enorme Drago rosso, che ha…

View original post 1.586 altre parole

La risoluzione 4412 delle Nazioni Unite sulla soppressione di bambini sotto i dodici anni di età

Berlicche

Il Segretario dell’ONU fissa lo sguardo sull’uomo rivestito dal tradizionale mantello bianco ornato di piume e dice “La parola al rappresentante del Nuovo Impero Azteco. Ha la facoltà di parlare”.

“Vi ringrazio, signor Segretario, Onorevoli colleghi”, esordisce il diplomatico. “Intendo oggi dare la mia dichiarazione di voto sulla risoluzione che prevede tra l’altro il bando dei sacrifici umani per i bambini al di sotto dei dodici anni. Tale proposta è inaccettabile, e il mio paese la respinge senza mezzi termini. Mi domando come certe nazioni possano parlare di multiculturalismo e poi presumere di portarci via le nostre più antiche tradizioni. Pensate forse che noi sacrifichiamo i nostri figli per puro interesse o crudeltà? No, perché, come concordano il 97% dei nostri scienziati, è il solo modo efficace di fermare i cambiamenti climatici. Esiste una vasta letteratura in merito che questa assemblea non può ignorare. Noi rifiutiamo l’idea che i nostri…

View original post 559 altre parole